Collio Bianco 2015 Borgo del Tiglio, un vero fuoriclasse su Vivino

Collio Bianco Borgo del Tiglio 2015, 95+ Vinous e 91 RP

16.90€ / bottiglia

Bottiglie
Prezzo di listino (26.00€/bottiglia)
Sconto
Il tuo prezzo (16.90€/bottiglia)

Questa offerta speciale di Vivino non è più attiva. Ti invitiamo a consultare le altre nostre grandi offerte.

La promozione finirà in

00giorni 00ore: 00minuti: 00secondi
none
Vivino (94 votazioni)
Vinous
95+/100
Robert Parker
91/100

Una delle più importanti aziende italiane per la produzione di bianchi. Il Collio Bianco di Borgo del Tiglio è il vino che racchiude le caratteristiche volute nella propria produzione dal proprietario Nicola Manferrari. 95+ da Vinous e 91 da Robert Parker sono a dimostrare l'altissimo valore di questo prodotto.

Siete in cerca di un bianco importante? Su Vivino la migliore offerta di un TOP wine!

Il Vino

Ricordiamoci che un vino per essere apprezzato richiede attenzione concentrazione e passione. Un taglio incredibile di Tocai, Sauvignon blanc e Chardonnay, sono impaziente! Alziamo il calice per l’esame visivo, questo nettare si presenta cristallino, con un colore giallo paglierino brillante, consistente. Al naso esprime aromi intensi, puliti, gradevoli, raffinati ed eleganti che si aprono con note di tostato e prugna seguite da aromi di biancospino, banana, ananas, giglio, pesca, nocciola, pompelmo, lavanda e vaniglia. In bocca ha buona corrispondenza con il naso, fresco, morbido e sapido, sempre ben equilibrato dall'alcol, di buona struttura, ricco di materia estrattiva. Armonico con un finale persistente, una vera opera d'arte!

Denominazione: Collio DOC

Vendemmia: 2015

Uve: Chardonnay, Tocai e Sauvignon blanc

Vinificazione: Una ricerca attenta e meticolosa alla  finezza complessità ed equilibrio del vino. Un equilibrio ricercato con parsimonia iniziando con la scelta del momento miglire per la vendemmia, nella fase di estrazione del mosto (i mosti di uve bianche sono controllati analiticamente durante la pressatura per controllarne l’estrazione), nell’assemblaggio dei mosti e infine nell’assemblaggio dei vini. Nella fase di assemblaggio dei vini da destinare alla bottiglia vengono scelte le botticelle che, unite, consentono d’avvicinarsi di più all’obiettivo cercato. Tutto il vino di Borgo del Tiglio viene vinificato in fusti di legno francese per lo più da 250 litri.

La Cantina

La cantina è una bellissima corte in pietra, inserita in un meraviglioso borgo che rievoca atmosfere di altri tempi. Il nome trae origine da un Tiglio, sotto il quale si radunavano i saggi del paese per le decisioni importanti. La cantina è disposta su 4 altezze, consentendo di effettuare spostamenti di prodotto “per gravità”, senza usare attrezzature meccaniche, riducendo così la manipolazione e minimizzando le perdite. In questo modo si è in grado di vinificare separatamente una partita di uva e portarla integra in bottiglia a partire da un minimo di 250 litri. Geniale!

I Vigneti 

L’azienda produce vino dalle uve ottenute nei tre poderi aziendali, situati nella zona del Collio, una catena collinare di formazione eocenica situata sul lembo più orientale dell’Italia settentrionale particolarmente vocata per la produzione  di vino bianco.  Dislocata su tre poderi:

- Podere di Brazzano. Superficie complessiva di ca. 6 ha di cui quattro coltivati a vigneto. Molto adatto alla coltivazione di Tocai d Malvasia.I prodotti ottenuti sono dotati di spiccata eleganza e complessità. 

- Podere di Ca’ delle Vallade. Superficie complessiva di ca. 5 ha, esposizione Sud-Est. Molto soleggiato, è situato nella zona più fredda del Collio, adatto alla coltivazione dello chardonnay;

- Podere di Ruttars. Superficie complessiva di ca. 5 ha di cui due e mezzo coltivati a vigneto, sposizione Sud-Est, piuttosto fresco. Terreno calcareo  adatto alle uve bianche aromatiche.

L'Enologo

“L'uomo intelligente deve restare sempre in attesa sulla soglia del futuro” sembra scritta per Nicola Manferrari, semplicemente affascinante! Un ex-farmacista catapultato quasi per caso in una realtà che immediatamente lo appassiona e lo rende un ambasciatore del Collio nel mondo. Amore a prima vista! La scuola francese  ha segnato la fisionomia dei suoi vini, vini con un proprio marchio di fabbrica e una riconoscibilità specifica, una spiccata identità del territorio. Eleganza e carattere!  Il segreto è percepire il rapporto tra i vitigni, i momenti della raccolta, le tecniche di cantina, i legni e gli affinamenti, e ancora la scelta della composizione genetica delle vigne. Sembra tutto scontato ma non lo è!

Da Vivino per voi!     Mauro Bricolo

    

 

Da Vivino per voi!     Mauro Bricolo

 

logo.gif 

4.0 su 94 votazioni: ottimo voto raggiunto dai votanti su Vivino, eccovi alcune nostre considerazioni sul vino. Naso intrigante e complesso di frutta matura ed erbe fini perfettamente fuso con leggere note di spezie tostate Bocca in equilibrio tra corpo e sapidità, chiude con la tipica nota del friulano Comunque un fuoriclasse!! - Splendie sensazioni e retrogusti ricchi. - Fruttato, pesca, leggermente abboccato, velluto, unico

 

vinous.png

95+ Vinous con annata 2012 - ultima annata degustata: questo è un enorme riconoscimento a livello internazionale, un voto ALTISSIMO per un vino che fa davvero la differenza. Sono molti i voti, al di sopra dei 90 punti, vinti da questo come da molti altri vini dell'azienda, un vero riferimento per l'enologia italiana. 

Leggi di più su Collio Bianco Borgo del Tiglio 2015, 95+ Vinous e 91 RP sul sito www.vivino.com